News

Home/News/TRIBUTO SPECIALE SUI CONFERIMENTI IN DISCARICA  

TRIBUTO SPECIALE SUI CONFERIMENTI IN DISCARICA  

A decorrere dal 01/01/2019 entrano in vigore gli aumenti delle aliquote relative al tributo speciale per il deposito in discarica e in impianti di incenerimento senza recupero energetico dei rifiuti solidi, approvati con legge regionale 45/2016 (legge di modifica delle leggi regionali 60/1996 e 25/1998).

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

Il tributo speciale per i conferimenti in discarica è stato istituito per finalità prevalentemente ecologiche quali quelle di favorire la minore produzione di rifiuti ed il recupero degli stessi.

Il tributo, entrato in vigore dal 1 gennaio 1996, si applica a tutti i rifiuti solidi e ai fanghi così detti palabili, conferiti in discarica e agli impianti di incenerimento senza recupero di energia o comunque classificati esclusivamente come impianti di smaltimento mediante l’operazione “D 10 Incenerimento a terra”, ai sensi dell’allegato B alla parte IV “Norme in materia di gestione dei rifiuti e di bonifica dei siti inquinati” del decreto legislativo n. 152/2006 e successive modificazioni.

 

LA MISURA DEL TRIBUTO

E’ determinata moltiplicando l’ammontare dell’imposta, prevista per ogni tipo di rifiuto, per il quantitativo, espresso in tonnellate, dei rifiuti conferiti.

Ai fini del calcolo del tributo si tiene conto anche delle frazioni di tonnellata fino a tre decimali.
L’ammontare dell’imposta è fissato con legge regionale per l’anno successivo, salvo proroga automatica delle aliquote in vigore.

Le stesse possono essere consultate nella Tabella 1Le aliquote per tutti i tipi di rifiuti in vigore dal 1° gennaio 2019.